Prospettiva Danza Teatro 2016

SMASHED_294_foto di Ludovic des Cognets

foto di Ludovic des Cognets

18° edizione
30 APRILE – 29 MAGGIO
Corpo a corpo
Direzione artistica – Laura Pulin

Giunge felicemente al XVIII compleanno Prospettiva Danza Teatro, quest’anno intitolata Corpo a corpo, che tra aprile e maggio propone un ricco programma di prestigiosi allestimenti di danza internazionale e nazionale, eventi che spaziano dal teatro alla fotografia e non solo. Come tradizione il Teatro G. Verdi ospita tre spettacoli in abbonamento. GDO/E.sperimenti Dance Company, effervescente e innovativa eccellenza italiana ‘under 35’, che danza Hopera, viaggio onirico nelle arie e melodie celebri del Bel Canto italiano ed europeo. La Gandini Juggling (UK) in Smashed, omaggio a Pina Bausch per nove straordinari giocolieri. La MM Contemporary Dance Company nella serata con: La sagra della primavera su musica di Igor Stravinskij e Bolero di Maurice Ravel e Stefano Corrias. In collaborazione con Il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale in Prospettiva DT2016 sono in calendario Uccidiamo il chiaro di luna (1997 – 2015), riallestimento della Scuola Civica Paolo Grassi realizzato nell’ambito del Progetto RIC.CI Anni ’80 – ’90, e Un sabato al Teatro Verdi, evento dedicato ai bimbi dai 6 agli 11 anni. Mentre la Sala del Ridotto ospita la VII edizione del Premio PDT 2016 organizzata grazie al rinnovato contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, la Compagnia Ottavo giorno in …e sotto l’acqua scorre, nuovo lavoro del Gruppo di Danza/Teatro Integrato e Map, spettacolo vincitore del Premio 2015.

Matteo Cavatton – Assessore alla Cultura

Il Festival Prospettiva Danza Teatro giunge alla XVIII edizione. Un traguardo significativo e prezioso che rappresenta motivo di orgoglio e mia profonda stima e gratitudine per tutti coloro che, in questi anni, hanno promosso e lavorato per poter costruire e realizzare questo progetto. La danza contemporanea di ricerca ha dialogato costantemente con altri linguaggi artistici, dal teatro alle arti visive, dalla fotografia alla musica, dando vita, in molteplici spazi della nostra città a spettacoli e performance indimenticabili. Con costante volontà e rinnovato impegno quest’anno Prospettiva Danza Teatro, dal titolo Corpo a Corpo prende forma traendo ispirazione da numerose riflessioni di filosofi, pensatori, artisti che si sono interrogati sul dualismo corpo-anima. Il gesto e il corpo appartengono al mondo del sensibile, ma sono in grado di toccare le corde più segrete dell’anima. Suggestioni e visioni che sperimenteremo in tutti gli spettacoli del Festival e in tutti gli appuntamenti collaterali che ne arricchiscono il programma.

Sarà il Teatro Verdi ad ospitare tre compagnie di fama nazionale e internazionale, che porteranno a Padova e in Veneto percorsi di ricerca e di avanguardia di straordinaria innovazione. Spazio anche al teatro con lo spettacolo che darà avvio al Festival, dal titolo Teatro Da Mangiare?, presso la Galleria D’Arte Vecchiato di Padova.

Anche quest’anno si sviluppa all’interno del Festival il Premio Prospettiva Danza Teatro. Si tratta di un progetto di residenze coreografiche per la realizzazione di lavori di danza contemporanea creati dai migliori giovani coreografi italiani ed europei. Un’iniziativa che vuole sostenere la ricerca e promuovere creatività e talento, per sensibilizzare l’attenzione e il dialogo del pubblico verso la danza d’autore e offrire possibilità concrete a giovani artisti. Grazie a questo Premio Padova si conferma capitale della danza, luogo di innovazione artistica e polo creativo tra i più dinamici d’Italia. Il Festival promuove anche quest’anno la danceability, la danza per le famiglie, la conoscenza del mondo del teatro e della danza per i più piccoli ed i giovani artisti in formazione. Una dimensione di partecipazione e coinvolgimento che da sempre ha caratterizzato il nostro impegno e che con perseveranza portiamo avanti. Tra i luoghi del Festival abbiamo incluso quest’anno anche Villa Vescovi di Luvigliano, un vero e proprio scrigno del passato che ospiterà la sezione denominata Prospettiva Danza Teatro OFF. Due giorni caratterizzati da un programma intenso con la presenza di Coreografi e Maestri di fama internazionale per approfondire lo studio della danza. Performance e spettacoli di danza si alterneranno a degustazioni con prodotti tipici locali e band musicali che coinvolgeranno grandi e piccini. Un tempo prezioso, un luogo suggestivo, dove continuare la nostra sperimentazione, corpo a corpo, alla ricerca, attraverso il gesto, della nostra intima e più profonda anima.

Laura Pulin – Direttore Artistico