PROSPETTIVA DANZA TEATRO OFF

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
28/05/2016 - 29/05/2016
Tutto il giorno

Luogo
Villa dei Vescovi

Categorie


PROSPETTIVA DANZA TEATRO OFF

La sezione Prospettiva Danza Teatro OFF rappresenta un nuovo prestigioso progetto che si affianca alla tradizionale programmazione del Festival di Padova.

Dopo un lungo percorso di ricerca e di sperimentazione, che in diciotto edizioni di rassegna ha proposto spettacoli, incontri, mostre nei più ricercati e prestigiosi luoghi della città, quest’anno il Festival desidera dedicare due giornate di eventi in una delle Ville più prestigiose della Regione Veneto.

Villa Vescovi ,patrimonio del FAI, a Luvigliano in Provincia di Padova diverrà palcoscenico di eventi performativi di danza,musica e teatro in cui i danzatori, il pubblico, gli appassionati e i soci del FAI potranno cogliere la bellezza delle sale,dei giardini della Villa che prenderanno vita in forme d’arte.

Due giorni caratterizzati da un programma intenso che ospiterà Coreografi e Maestri di fama internazionale per approfondire lo studio della danza rivolto a giovani danzatori attraverso Masterclass di danza classica e contemporanea ; un laboratorio di danza comunità per le famiglie che oltre ad indagare le dinamiche del corpo, le relazioni tra adulti e bambini, tra genitori e figli potranno riscoprire un ambiente accogliente, che sprigiona storia in un contesto di natura e serenità.

Le performance e gli spettacoli di danza che si alterneranno nel corso delle giornate accoglieranno e coinvolgeranno il pubblico rendendolo protagonista e partecipe grazie anche alla possibilità di visite guidate all’interno della Villa.

Inoltre, dopo un aperitivo con degustazione di prodotti tipici del luogo per un momento conviviale e di confronto ,due Band musicali con un repertorio accattivante e di atmosfera chiuderanno le due giornate di Prospettiva Danza Teatro OFF a Villa Vescovi.

PROGRAMMA Prospettiva Danza Teatro OFF

SABATO 28 MAGGIO
dalle ore 15.00 Masterclass di danza classica e di danza contemporanea e laboratorio di danza per le famiglie Balla con me!
dalle ore 17.00 Performance all’interno delle sale e dei giardini della Villa accompagnate da visite guidate
ore 20.30 spettacolo di danza con la Compagnia Agora Coaching Project
ore 21.30 aperitivo e degustazioni di prodotti locali
ore 22.00 Concerto con musica dal vivo, lo stare insieme in Villa.

DOMENICA 29 MAGGIO
dalle ore 10.00 Masterclass di danza classica e di danza contemporanea e laboratorio di danza per le famiglie Balla con me!
dalle ore 17.00 Performance all’interno delle sale e dei giardini della Villa accompagnate da visite guidate
ore 20.30 spettacolo di danza con la Compagnia Agora Coaching Project
ore 21.30 aperitivo e degustazioni di prodotti locali
ore 22.00 Concerto con musica dal vivo, lo stare insieme in Villa

SPETTACOLI DI DANZA “SHORT STORIES. Archeologie di un prossimo futuro”
con Agora Coaching Project – ore 20.30 (domenica replica)
Coreografie: Michele Merola, Enrico Morelli, Emanuele Soavi
Lo spettacolo, inserito in uno scenario unico come il Salone di Villa Vescovi, presenta i danzatori di Agora Coaching Project impegnati in alcuni estratti di lavori di tre coreografi italiani, Michele Merola, Enrico Morelli ed Emanuele Soavi. I brani in programma, uniti dal comune denominatore di una spiccata musicalità, sono tutti caratterizzati da una forte implicazione tanto tecnica quanto interpretativa, e mettono in luce la versatilità stilistica degli interpreti. Fondamentale è l’apporto della musica: le coreografie divengono tutt’uno con le diverse partiture e ne sposano la ricchezza compositiva grazie ad una danza che privilegia il movimento, la plasticità, ma anche l’importanza del singolo gesto.

EVENTI PERFORMATIVI dalle ore 17 alle 19 (domenica replica)
“Writing between space and bodies”
con la compagnia Agora Coaching Project
Coreografie: Michele Merola, Enrico Morelli, Emanuele Soavi
Le sale della Villa dei Vescovi ospitano delle performance in cui la danza e lo spazio si incontrano: un site-specific nato dal dialogo tra diversi coreografi e i danzatori di Agora Coaching Project. L’interazione con l’ambiente circostante darà vita a momenti teatrali unici, di scambio continuo tra il luogo e i corpi dei danzatori, vissuti come un archivio di conoscenze ed esperienze individuali e collettive.

ARCHITETTURE IN MOVIMENTO: la Danza Reinventa lo spazio
Incursioni di danza nei giardini di Villa Vescovi
a cura di SpazioD.

MUSICA DAL VIVO ore 22.00
Band Saya (sabato 28)
HO UN PINGUINO NELLA SCARPA & DUE ATTORI NEL CAPPELLO
Saya 5et
Sara Fattoretto – voce
Andrea Vedovato – chitarra e arrangiamenti
Yuri Argentino – sax
Riccardo Di Vinci – contrabbasso
Stefano Cosi – batteria
Amor Vacui
Regia: Lorenzo Maragoni
Testi: Michele Ruol e Lorenzo Maragoni
Attori: Andrea Bellacicco e Giulia Veronese
Consulenza all’allestimento: Alberto Nonnato
Ho un pinguino nella scarpa e due attori nel cappello è un progetto di musica e teatro; è un gioco di musica e teatro; è parodia; è parola e suono; è scherzo; è scherno; è tradizione; è immaginazione.
Ho un pinguino nella scarpa, com’è possibile?
Eppure è proprio lì: osserva il mondo da una prospettiva del tutto singolare, incastrato nel suo frack elegante col colletto duro e il petto inamidato.
Un palcoscenico, due attori, cinque musicisti e lo sguardo di un pinguino.

La migliore canzone italiana datata anni ’30-’60, dal Quartetto Cetra a Giorgio Gaber, rappresenta il filo conduttore lungo cui si sviluppa lo spettacolo. I testi originali e dissacranti di Michele Ruol e Lorenzo Maragoni, interpretati dalla compagnia Amor Vacui, giocano con le parole delle canzoni rivisitate da Saya 5et, le accompagnano, le sfidano, si fanno ispirare, gli fanno lo sgambetto.
Ho un pinguino nella scarpa & due attori nel cappello si prende cura, con rispetto ed ironia, di un patrimonio artistico prezioso che definisce e distingue i tratti di quell’Italia bella, ancora fiorente e vivace, a tratti nascosta sotto le ceneri: l’Italia che ci ricorda chi siamo e da dove veniamo; l’Italia della bellezza, dell’arte e della rinascita; l’Italia della poesia e della commedia; l’Italia del teatro e della canzone.

Piccola Bottega Baltazar (domenica 29)
Il concerto propone un repertorio scelto tra il meglio delle canzoni della Piccola Bottega Baltazar pubblicate negli album Canzoni in forma di fiore (2004), Il disco dei Miracoli (2007), Ladro di Rose (2010), La Prima Neve (2015); con Giorgio Gobbo voce e chitarra, Sergio Marchesini fisarmonica e pianoforte, Antonio De Zanche contrabbasso, Riccardo Marogna clarinetti, Graziano Colella batteria.
La Piccola Bottega Baltazar (Premio Musicultura 2011 e ospite del Club Tenco nello stesso anno) è canzoni, concerti, dischi, musica per teatro, danza e cinema. Un laboratorio elettro-acustico che si dedica, con cura artigianale, alla lavorazione di nuove forme per la musica folk.
Ha pubblicato cinque album per la casa discografica Azzurra Music tra cui Il disco dei Miracoli (tra i venti migliori del 2007 per il Premio Italiano Musica Indipendente) e Ladro di Rose (disco “Imperdibile” del 2010 per l’autorevole sito bielle.org).
Tra le colonne sonore spiccano i lavori per Come un uomo sulla terra, finalista al David di Donatello nel 2009, Il sangue verde, premio Doc alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2010 e La Prima Neve, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2013.
La Piccola Bottega Baltazar si esibisce in tutta Italia e ha tenuto concerti anche in Spagna, Svizzera, Grecia, Germania, Messico e Bahrain.

MASTERCLASS sabato pomeriggio e domenica mattina

Danza classica (livelli principianti/intermedio e intermedio/avanzato)
con Frederic Olivierì
Docente di danza classica e  Direttore dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano

Nato a Nizza, frequenta il Conservatorio di Musica e Danza della città, dove si diploma nel 1977. E’ lo stesso anno in cui vince il primo premio del prestigioso Prix de Lausanne entrando così a perfezionarsi alla Scuola di Ballo dell’Opéra di Parigi.Fa  parte del Corpo di Ballo dell’Opéra di Parigi dove viene nominato solista nel 1981,quando alla direzione artistica del grande complesso parigino vi è Rudolf Nureyev. In questa compagnia danza i più importanti ruoli del repertorio classico e viene scelto dai numerosi coreografi ospiti, quali Maurice Béjart, John Neumeier, Kenneth MacMillan.Su invito di Ghislaine Thesmar e Pierre Lacotte partecipa, in seguito, alla fondazione dei Ballets de Monte-Carlo, prima col ruolo di primo ballerino e poi di étoile, titolo, quest’ultimo, che gli viene conferito dalla Principessa Carolina di Monaco. Coi Ballets de Monte-Carlo interpreta, sino al 1994, tutti i ruoli più importanti del repertorio classico, neoclassico e contemporaneo, ed è protagonista di creazioni che gli vengono dedicate da coreografi quali Uwe Scholz, Dennis Wayne, John Neumeier, Roland Petit. Partecipa anche a numerose tournées in Europa, Giappone, Russia, Stati Uniti, Canada, ecc. Nel 1993 riceve dal Principe Ranieri di Monaco la nomina a “Cavaliere dell’Ordine per meriti culturali”.Nel l 1994 John Neumeier lo invita a far parte dell’Hamburg Ballet, la compagnia che dirige, e gli affida i ruoli principali, tra l’altro in: La dama delle camelie, Cenerentola, Il sogno di una notte di mezza estate.
Dal 2002 è direttore dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano.

Danza contemporanea (livello intermedio/avanzato)
con Michele Merola,
Docente di danza contemporanea e direttore artistico di Agorà Coaching Project.Direttore artistico e coreografo principale della MMCompany, compagnia di danza contemporanea vincitrice del premio Danza&Danza come migliore compagnia emergente.

Inoltre con “La metà dell’Ombra” vince il premio Anita Bucchi come migliore coreografia 2010.Nel 2008 riceve il Premio Positano Leonide Massine per l’arte della Danza.
Dal 2000 numerose sono le creazioni firmate da Merola per altre compagie tra cui:
” Aterballetto – Teatro San Carlo di Napoli- Dominic Walsh Dance Theatre di Houston (USA) –Teatro Nazionale di Belgrado (Serbia) – Junior Balletto di Toscana-Teatro Massimo di Palermo.Da Settembre 2010 è anche direttore artistico insieme ad Enrico Morelli del corso di perfezionamento Agora Coaching Project.

Laboratorio di danza comunità per le famiglie BALLA CON ME !
a cura di Antonella Schiavon
in collaborazione con L’Associazione SpazioD.

“Balla Con Me!” è un progetto rivolto a bambini, genitori, nonni, fratelli che desiderano, attraverso la Danza, creare momenti emozionali, creativi da condividere.
La Danza è da sempre il linguaggio del corpo e con questo progetto si vuole avvicinare i componenti della famiglia ad un’esperienza dove partendo dal movimento istintivo, insito in ognuno di noi, si arriva ad una Danza che prevede condivisione e interazione tra genitori e figli. Tutto ciò darà vita ad un linguaggio dove il corpo sarà il mezzo di comunicazione espressiva e poetica.
Il progetto si articola in due incontri per due fasce di età:
Fascia bambini dai 4 ai 6 anni con il nucleo familiare
sabato 15.00 -16.00 domenica 10.00 – 11.00.
Fascia bambini dai 7 ai 10 anni con il nucleo familiare
sabato 16.00 – 17.00  domenica 11.00 – 12.00
Ogni gruppo familiare può essere formato da uno o più adulti di riferimento assieme ai propri figlio/figli.

VISITE GUIDATE CON DEGUSTAZIONI